Siti web per Avvocati: consigli pratici per avere massima visibilità sul web

Gli avvocati che ricorrono all’utilizzo del sito web sono in forte crescita ma solo in pochi sanno come sfruttare la forza di internet. Molti studi legali non sapendo come sfruttare al meglio il proprio sito web finiscono così per avere semplicemente un biglietto da visita online.

La maggioranza degli avvocati per mancanza di tempo non cura il proprio sito web preferendo in tal modo avere semplicemente un sito vetrina, che sicuramente avrà i suoi benefici ma non tanto quanto i siti di altri studi legali che periodicamente vengono movimentati con nuove pubblicazioni e nuovi contenuti in materia.

Il nostro consiglio è quello di tenere sempre aggiornata la sezione “News” con notizie rilevanti ed inerenti alla propria “specializzazione legale”. Di norma un utente su Google cercherà delle risposte ponendo domande tipo: “assegno di mantenimento al coniuge”, “pignoramento della prima casa”, “licenziamento” ecc.

Difficilmente un utente sui motori di ricerca cercherà semplicemente “consulenza legale” ma farà delle domande specifiche. Ponete massima attenzione nella creazione di nuovi articoli perché l’algoritmo di Google penalizza pagine copiate e/o ripetute quindi è importantissimo che i testi siano sempre “originali” e soprattutto mai eseguire operazioni di copia/incolla da altre fonti web.

Altro consiglio importante è quello di scrivere articoli dove non ci si limita solo a descrivere cosa faccia il proprio studio legale e sui servizi che offre, ma parlare di argomenti che interessano la propria clientela e soprattutto utilizzare termini semplici e comprensibili: creare delle distanze tra voi e l’utente sarà controproducente.

Il sito del vostro studio legale tanto più sarà curato e movimentato tanto più avrà la possibilità di raggiungere ottimi livelli di posizionamento sui motori di ricerca. Queste semplici e pratiche operazioni daranno beneficio sia in termini di autorevolezza ed acquisizione di fiducia che in termini di procacciamento di nuova clientela.

Qui di seguito i nostri ultimi consigli:

  • avere un sito responsive (Google ama i siti mobile friendly)
  • mantenere uno stile sobrio e professionale
  • evidenziare il proprio settore di competenza
  • inserire un link al Codice Deontologico Forense
  • evitare link a siti commerciali, pop-up e banner
  • dare sempre la possibilità di cancellarsi dalla mailing list
  • Quando il sito è online dare comunicazione all’Ordine di appartenenza

Se ancora non hai un sito per il tuo studio legale leggi il nostro articolo sulla importanza di avere un sito internet.